Valori

La vita di una mamma spagnola in Danimarca

La vita di una mamma spagnola in Danimarca


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Sono una mamma spagnola che vive a Copenaghen, capitale di Danimarca. Sebbene nel mondo online io sia conosciuta come Mami in Danimarca, il mio vero nome è Teresa.

Dal 2009 ho deciso di trasferirmi in questo piccolo paese dove all'inizio era difficile per me adattarmi ma col tempo ho imparato ad amarlo sempre di più. Quando vieni da sud, il clima danese è in salita, la mancanza di giornate di sole influisce sul tuo umore, ma inizi ad apprezzare i pomeriggi tranquilli sotto le coperte, le riunioni di amici nelle case ed è quello che chiamano qui 'hyggelig ' (qualcosa di accogliente).

La Danimarca è un paese con molte tasse e abbastanza alte (sono rimasto sorpreso quando ho ricevuto il mio primo libro paga) ma in cambio la salute è pubblica e gratuita, anche l'istruzione e numerosi benefici e aiuti sociali.

Quando ho deciso di rimanere incinta, è stato tutto facile. Ed è che in Danimarca avere figli è incoraggiato e facilitato. Per ogni bambino che hai ti danno un 'check-baby ' fino ai 18 anni. E se hai problemi a rimanere incinta, la salute paga per il trattamento di cui hai bisogno. Una cosa che mi è piaciuta e che ho apprezzato ai suoi tempi è la 'barelshotel '. Se il tuo parto è andato bene e sei una neomamma, ti mandano a 'baby hotel '. Come suggerisce il nome, è come un mini hotel dove i genitori hanno la loro stanza e possono soggiornare per un massimo di tre giorni, e con l'assistenza delle ostetriche 24 ore al giorno se necessario. I contro, se non sei la prima volta e tutto è andato bene, al momento del parto ti rimandano a casa.

Quello che non mi aspettavo quando sei una neomamma sono i 'mødregruppe '. È un gruppo che organizza la tua comune, in modo che tu possa incontrare altre mamme nella stessa situazione e vicine a dove vivi. Qui hai l'opportunità di condividere i tuoi dubbi / esperienze come madre o fare attività insieme (yoga per bambini, nuoto, ecc.).

Quando è nato il mio piccolo, ho avuto l'opportunità di godermi appieno i suoi primi mesi di vita. Ero fuori 9 mesi e suo padre 3. Qui il congedo per malattia è per un anno condiviso. E a seconda di dove lavori, la tua azienda ti coprirà da 3 a 6 mesi e poi il comune. E il ritorno al lavoro? È possibile conciliare il lavoro con la vita familiare? Sì, nessun problema. Ho parlato con il mio capo e abbiamo concordato il mio programma di lavoro in modo che potessi portare o andare a prendere il piccolo dalla guardia. E i giorni che sono stati brutti (non molti, fortunatamente) ho la possibilità di lavorare da casa.

Ora, come in ogni cosa, ci sono anche cose a cui non mi sono ancora abituato. Il pane nero che si consuma in quantità incredibili, il clima così freddo, le giornate così buie d'inverno e così luminose d'estate, e la lingua più difficile. Anche loro lo sanno, quindi quando vedono che fai lo sforzo di imparare e parlare la loro lingua, si rallegrano e l'apprezzano.

Teresa Rubio

Mamma in Danimarca

Blog 'Mamma in Danimarca'

Puoi leggere altri articoli simili a La vita di una mamma spagnola in Danimarca, nella categoria delle mamme di tutto il mondo in loco.


Video: Ho imparato litaliano sulle NAVI DA CROCIERA.. (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Eugene

    Scusa per aver interferito ... ma questo argomento mi è molto vicino. Scrivi a PM.

  2. Mishakar

    Sticchi di alberi di Natale, una nota unica

  3. Teppo

    Qui davvero buffoneria, cosa

  4. Stroud

    Grazie)))))) nel libro delle citazioni!

  5. Ramses

    Sono molto contento che ci sia stato il desiderio di inserire questo post nel libro delle citazioni!

  6. Cenon

    meravigliosamente, molte informazioni utili



Scrivi un messaggio