Valori

Il brutto anatroccolo. Storia illustrata per bambini

Il brutto anatroccolo. Storia illustrata per bambini


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

I bambini possono imparare il valore della tolleranza e del rispetto con questa storia

Orologio

Così felice e contento, il cigno ha deciso di unirsi agli altri cigni nello stagno. Ed è così che ha ritrovato la gioia e la voglia di vivere. Il nostro grande e bellissimo cigno ha vissuto per anni, ha avuto figli ed è stato un grande padre per loro.

Il brutto anatroccolo, che non era né brutto né anatra, era molto, molto felice. Era così felice che spiegò le sue enormi ali e saltò nello stagno. Si muoveva come un ballerino. Non si sentiva più solo o triste.

E che sorpresa il Brutto anatroccolo! Quando è entrato nell'acqua del lago, ha visto il suo corpo riflesso nell'acqua ed è rimasto senza parole. Il suo corpo era cresciuto, le sue piume non erano più grigie e si era trasformato in un bellissimo ed elegante cigno. In questo momento, l'anatroccolo sapeva di non essere mai stato brutto. Non era un'anatra ma un cigno.

Su un lato dello stagno, il Brutto anatroccolo Ammirava gli uccelli più belli che avesse mai visto, ma in un'altra parte del lago poteva vedere altri uccelli, molto simili ai suoi fratelli. Nuotavano e volavano e facevano molto rumore. Il brutto anatroccolo pensò per un po 'e, dato che faceva molto caldo, decise di andare alla porta accanto per rinfrescarsi.

Il Brutto anatroccolo ha avuto un brutto periodo. Per giorni, mesi, ha camminato senza sosta, ma è sopravvissuto fino all'arrivo della primavera. Stanco, l'anatroccolo, dalla riva di un grande lago, iniziò a guardare alcuni uccelli che nuotavano nello stagno e qualcosa attirò la sua attenzione. Non ho mai visto uccelli così belli.

Ma la felicità dell'anatroccolo non durò a lungo. Dopo pochi giorni, si rese conto che il contadino che lo aveva accolto con tanto affetto, era cattivo e voleva solo farlo ingrassare per trasformarlo in un secondo piatto. Spaventato e molto spaventato, l'anatroccolo corse come meglio poteva da lì.

Lì un vecchio contadino lo ricevette con grande attenzione, lo prese in braccio, gli diede da mangiare e da bere, e l'anatroccolo credette di aver trovato qualcuno che lo amava. Per alcuni giorni il brutto anatroccolo era stato felice, molto felice.

Dopo pochi giorni, in una notte fredda e solitaria, il Brutto anatroccolo è venuto in una fattoria innevata. Bussò alla porta della stalla per chiedere aiuto, riparo e cibo. L'anatroccolo credeva, finalmente, di aver trovato una casa.

Triste e solo, l'anatroccolo partì per continuare per la sua strada. Era arrivato l'inverno, e con esso la neve e il freddo, la fame e la caccia dei cacciatori per il Brutto anatroccolo. Ha avuto un brutto periodo.

Il "brutto anatroccolo", che non aveva niente di brutto, iniziò a rendersi conto che non lo volevano lì. Inoltre, ha dovuto sopportare le prese in giro di tutte le anatre, così come di tutti gli animali della fattoria. Così presto la mattina dopo l'anatroccolo prese dei chicchi di cereali, li mise in un sacchetto e decise di lasciare la fattoria.

Povero anatroccolo, era triste e spaventato, non capendo la reazione di sua madre e dei suoi fratelli. Non riusciva a capire perché non lo volessero o perché lo avessero abbandonato. Mi sentivo molto, molto male.

Quali sorprese hanno avuto Madre Pata e gli anatroccoli. Avevano occhi come "piattini"! L'ultima anatra era nata diversa da loro. Non aveva piume gialle ma grigie, e anche il suo becco era scuro e le sue dimensioni erano molto più grandi. Madre Pata era molto delusa e decise di ignorare l'anatroccolo perché sembrava molto brutto. E lei gli voltò le spalle.

Tutti, anche gli anatroccoli appena nati, hanno rivolto la loro attenzione all'uovo, per vedere quando si sarebbe schiuso. Dopo pochi minuti, l'uovo ha cominciato a muoversi e rompersi. Prima videro il becco, poi il corpo e attraverso le zampe di un'anatra sorridente, di colore grigio con un becco scuro.

All'interno del fienile, Dona Pata osservava felicemente gli anatroccoli rompere il guscio e uscire a poco a poco, riempiendo tutti di felicità. Dona Pata era così felice che a malapena si accorse che un uovo, il più grande di tutti, era ancora chiuso.

In una bella mattina d'estate, gli animali della fattoria, il cavallo, la mucca, la pecora, le galline ... aspettavano con impazienza la nascita degli anatroccoli di Dona Pata. Era molto vicino agli anatroccoli che si schiudevano e si schiudevano dalle uova.


Video: Il Brutto Anatroccolo + Il Gatto Con Gli Stivali. Cartoni Animati. Fiabe e Favole per Bambini (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Roderigo

    si dofig sta in piedi...

  2. Akinwole

    Non preoccuparti!

  3. Wajeeh

    Tutto bene. Grazie per il post!

  4. Tim

    Quali parole necessarie ... super, una frase eccellente

  5. Gazilkree

    la variante vincente :)



Scrivi un messaggio