Valori

Bambini e neonati con parotite o pariodite

Bambini e neonati con parotite o pariodite


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il parotite o parotite nei bambini e nei neonati si tratta di un'infezione virale acuta caratterizzata da gonfiore delle ghiandole salivari e che a sua volta può compromettere altri organi.

La sua incidenza aumenta all'inizio della primavera, generalmente nei bambini in età scolare. Il periodo di contagio va da 1 a 2 giorni prima della comparsa della parotite fino a un periodo compreso tra 4 e 9 giorni dopo la comparsa.

La parotite è una malattia altamente contagiosa, sebbene non sia una patologia preoccupante o grave, quindi i genitori non dovrebbero essere allarmati dalla pariodite. Viene trasmesso da un bambino all'altro attraversocontatto con la saliva di qualcuno malato.

La trasmissione della parotite avviene per contatto diretto tra un bambino e l'altro. Bastano poche gocce di saliva per raggiungere la persona sana affinché possa essere infettata. Cioè, viene trasmesso attraverso la tosse e gli starnuti, da un virus.

Quando un bambino viene infettato, i sintomi non compaiono immediatamente. Il virus ha un periodo di incubazione da 12 a 24 giorni.

Il bambino presenterà febbre non molto alta, gonfiore della ghiandola parotide (le più grandi ghiandole salivari tra l'orecchio e la mascella) e dolore in questa regione. Possono comparire anche sintomi digestivi come vomito e dolore addominale ed encefalite. I maschi possono anche notare dolore ai testicoli e gonfiore dello scroto.

Il gonfiore scompare in circa una settimana e raggiunge il picco tra il 2 ° e il 3 ° giorno. Il bambino deve essere isolato per 9 giorni dalla comparsa dei sintomi.

Il vaccino è il modo migliore per prevenire questa malattia. Il vaccino triplo virale (morbillo, parotite e rosolia) viene somministrato ai bambini di età compresa tra 12 e 15 mesi e di solito viene nuovamente inoculato come richiamo tra 4 e 6 anni.

Il trattamento del bambino infetto da parotite è fondamentalmente medico. Devi restare a casa ed evitare di condividere utensili personali. Conviene anche vaccinare tutti coloro che convivono con il bambino, e nel caso di una donna incinta l'ideale sarebbe allontanarla fino a 26 giorni dall'insorgenza della malattia.

Durante il periodo di convalescenza, il medico prescriverà farmaci per alleviare il dolore, impacchi caldi o freddi nella zona del collo, bere liquidi, seguire una dieta morbida e fare i gargarismi con acqua salata.

I focolai di parotite di solito si verificano nei bambini e nei giovani ogni 3-5 anni e questo di solito è dovuto a:

- I genitori abbassano la guardia riguardo al programma di vaccinazione.

- alcuni lotti di vaccini si sono dimostrati difettosi.

- Storicamente l'efficacia di questo vaccino non è stata molto elevata, come riconosciuto dal Ministero della Salute.

Puoi leggere altri articoli simili a Bambini e neonati con parotite o pariodite, nella categoria delle malattie dei bambini in loco.


Video: Gondongan, Pembengkakan yang Terjadi pada Satu Sisi atau Dua Sisi Sekaligus pada Leher. (Gennaio 2023).