Valori

Disidratazione nei bambini e nei neonati

Disidratazione nei bambini e nei neonati


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

La disidratazione nei bambini e nei neonati si verifica quando nel corpo mancano i liquidi, necessari per svolgere le sue funzioni a un livello ottimale. I neonati ei bambini piccoli sono i più a rischio per questo. I primi sintomi che avvertono di una possibile disidratazione sono vomito, diarrea, sudorazione, occhi infossati, lingua secca e mucose ...

La disidratazione può verificarsi in situazioni di vomito, diarrea, perdita di liquidi in eccesso attraverso le urine, sudorazione profusa o febbre, a causa di stomatite o faringite. La disidratazione può anche verificarsi a causa di una malattia acuta con perdita di appetito. Nei neonati è visibile dalle fontanelle, che si abbassano, e dalla mancanza di elasticità della pelle quando si pizzica una piega dell'addome.

Le perdite fino al 5% del fluido corporeo sono considerate lievi; fino al 10 percento, moderato; e fino a 15 per cento grave. La disidratazione, nei casi più gravi, può portare a "shock" e morte.

Per combattere la disidratazione è necessario sostituire i liquidi con l'assunzione orale di liquidi e sali minerali, attraverso sieri o preparati commerciali o limonate fatte in casa.

Quest'ultima, la 'limonata alcalina', si prepara sciogliendo il succo di 2 limoni, un cucchiaio di bicarbonato di sodio e zucchero a piacere in 1 litro d'acqua. Le soluzioni elettrolitiche oi ghiaccioli sono molto efficaci e sono disponibili nelle farmacie.

Si sconsiglia l'uso di bevande sportive perché contengono molto zucchero e può causare o peggiorare la diarrea. Allo stesso modo, dovrebbe essere evitato l'uso dell'acqua come prima fonte di sostituzione dei liquidi nei neonati e nei bambini.

Bere liquidi è generalmente sufficiente quando ci troviamo di fronte a una lieve disidratazione. È meglio somministrare frequentemente piccole quantità di liquido, usando un cucchiaio o una siringa, piuttosto che costringere il neonato o il bambino a bere una grande quantità di liquido in una volta, poiché ciò può causare più vomito. Se la condizione è grave, la sostituzione del fluido avverrà per via endovenosa.

Anche quando il neonato e il bambino godono di buona salute, dovrebbero bere molti liquidi ogni giorno e di più quando il clima è caldo e caldo o ti alleni.

È importante monitorare attentamente qualsiasi persona malata, in particolare un neonato e un bambino, e se si sospetta un processo di disidratazione, cercare assistenza medica prima che la persona sviluppi una disidratazione moderata o grave.

Allo stesso modo, il file sostituzione del fluido non appena iniziano il vomito e la diarrea e non aspettare che compaiano i segni di disidratazione.

La persona dovrebbe essere sempre incoraggiata a consumare liquidi durante il corso di una malattia e ricordare che il fabbisogno di liquidi è maggiore quando la persona ha febbre, vomito o diarrea.

I segni più facili da osservare sono la produzione urinaria (dovrebbero esserci pannolini bagnati o frequenti viaggi in bagno), la saliva in bocca e le lacrime quando si piange.

Vedi più malattie:

Puoi leggere altri articoli simili a Disidratazione nei bambini e nei neonati, nella categoria delle malattie dei bambini in loco.


Video: Know How Salute: cosa e quanto devono bere neonati e bambini - integrale (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Iker

    Ci sono analoghi?

  2. Vikazahn

    Secondo me non hai ragione. Posso dimostrarlo. Scrivimi in PM, comunicheremo.

  3. Gorvenal

    Buona risorsa)) Gli argomenti sono interessanti e il design è bello)



Scrivi un messaggio