Valori

Diagnosi e trattamento dell'ambliopia

Diagnosi e trattamento dell'ambliopia



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

L'ambliopia diagnosticata prima dei sei anni, in generale, può essere trattata con successo. Da questa età in poi, la soluzione al problema, cioè la risposta al trattamento, è pressoché nulla. In ogni caso, si consiglia prima dei 3 anni di età, anche se il vostro bambino non presenta alcun sintomo, di recarvi ad una prima visita da un oculista, che effettuerà un esame completo della vista, per prevenire problemi come l'ambliopia.

Secondo Jorge Alió, oftalmologo e presidente della Fondazione che porta lo stesso nome, “è molto importante monitorare i bambini, soprattutto prima dei sei anni, per evitare che una possibile ambliopia aumenti. Se l'ambliopia raggiunge una fase critica, il recupero del paziente è quasi impossibile, motivo per cui costituisce un vero problema a fronte di una maggiore incidenza di cecità.

A meno che il bambino non abbia gli occhi incrociati, spesso i genitori non hanno modo di sapere che qualcosa non va. Per diagnosticare l'ambliopia, i bambini devono sottoporsi a un esame visivo che consiste in:

1. Esamina la visione di ogni occhio facendogli leggere un diagramma contenente file di lettere o segni.
2. Scopri che gli occhi stanno lavorando insieme (test di fusione).

Il trattamento dell'ambliopia sarà eseguito da un oftalmologo che coprirà la buona vista del bambino con un cerotto e indicherà i correttori necessari per l'occhio colpito. Per una pronta guarigione è necessaria la collaborazione e l'estrema e attenta vigilanza dei genitori nei confronti del proprio figlio. Nei bambini, il recupero è più rapido se sottoposti a un programma di stimolazione precoce e controllati periodicamente tutte le volte che è necessario, fino ai 12 anni di età. Il trattamento dovrebbe iniziare prima dei quattro anni di età e non dovrebbe essere abbandonato prima dei 10 anni a causa del rischio di regressione del problema.

Per rafforzare l'occhio debole, si possono iniziare due tipi di trattamenti:

. Cerotti. Potrebbe essere necessario coprire un occhio o coprirlo con un cerotto. L'occhio che funziona meglio è coperto, costringendo il "pigro" a lavorare.
. Farmaco (sotto forma di gocce o unguento) può essere utilizzato per offuscare la visione dell'occhio più forte e costringere l'occhio debole a lavorare. Di solito questa tecnica viene utilizzata per i casi lievi. Il trattamento può durare alcune settimane o fino a un anno. Dopo il trattamento, i bambini richiedono controlli frequenti fino all'età di 9 o 10 anni per evitare che l'ambliopia si ripresenti.

1.Assicurati che tuo figlio sappia perché è importante indossare il cerotto.

2. Non punire o criticare mai il bambino per non aver collaborato perfettamente al trattamento. Non è facile apparire o sentirsi "diversi". Il trattamento non durerà tutta la vita e vale la pena spiegare che dovrebbe essere completato.

3. Spiegare il motivo della patch a insegnanti, assistenti e compagni di classe e chiedere il loro sostegno.

4. Se la colla sul cerotto provoca irritazione, sostituirlo con un cerotto "pirata".

5. Se il bambino ha bisogno del cerotto solo per poche ore al giorno, si consiglia di usarlo solo a casa.

Un intervento precoce è necessario nei pazienti con ambliopia, poiché il paziente è affetto non solo da questo problema fisico, ma anche dalle difficoltà che sperimenteranno nel loro ambiente. Gli effetti psicologici e sociali causati dall'ambliopia si ripercuotono sui rapporti personali del bambino a scuola e in famiglia, poiché la sua autostima cala notevolmente a causa della mancanza di fiducia in se stesso.

Fonte consultata:
- Medlineplus.gov
- Fundacionvisioncoi.es

- Problemi di salute
- NOAH

Puoi leggere altri articoli simili a Diagnosi e trattamento dell'ambliopia, nella categoria Vision on site.


Video: LOCCHIO PIGRO: LAMBLIOPIA NEI BAMBINI (Settembre 2022).