Valori

Come spiegare le catastrofi ai bambini dai 6 ai 9 anni

Come spiegare le catastrofi ai bambini dai 6 ai 9 anni


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Disastri, incidenti e situazioni violente come il terrorismo provocano emozioni di tristezza, dolore e impotenza. Se è difficile per gli adulti esprimere i sentimenti che queste situazioni provocano, è ancora più difficile parlarne ai bambini.

Cosa terremo in considerazione quando parliamo con bambini dai 6 ai 9 anni? I bambini di questa età hanno una maggiore maturità cognitiva ma non è ancora quella di un adulto. Per questo motivo, sono particolarmente vulnerabili ad avere frainteso le informazioni perché mescolano le loro fantasie con ciò che alcuni adulti o altri dicono loro. Mettendo insieme questi pezzi, costruisce un'immagine che non corrisponde a ciò che è realmente accaduto.

In questo periodo sono molto ricettivi e colgono incongruenze. Ad esempio, dicendo loro che non c'è niente di sbagliato se non esprimere stress fisico. Mancate corrispondenze tra linguaggio "verbale" e "non verbale". I bambini di questa età capiscono che le morti si verificano e che sono anche irreversibili. Quello di cui non sono ancora consapevoli è che anche loro moriranno un giorno, ma sono molto preoccupati per ciò che accade a coloro che li circondano. Come reagisci a queste situazioni estreme?:

- Perdono l'autonomia acquisita durante il loro sviluppo, come non mangiare con le posate, bagnare nuovamente il letto, ecc.

- Possono essere molto agitati e irritabili

- Si possono vedere cambiamenti nei modelli di comunicazione. Non vogliono parlare di niente o, al contrario, parlano sempre.

- C'è una paura generale di essere soli, separarsi dai propri genitori, andare da qualche parte.

- Pensa o agisce continuamente su ciò che è accaduto. Sono pensieri o azioni che aiutano il bambino a elaborare ciò che è accaduto

- Possono verificarsi incubi, difficoltà a dormire o ipersonnia.

Quali passi dovrebbero fare i genitori per aiutare i loro figli? Padri e mamme, per svolgere la funzione di contenimento:

- Cercheranno di impedire che le paure dei bambini traboccino.

- Crea un ambiente calmo e rilassato

- Nomina tutte le emozioni del bambino usando una frase che può rassicurarlo, come: "Vedo che hai paura ma mi rendo conto che sei al sicuro qui perché mamma o papà sono con te".

Per calmarlo, i genitori possono ricorrere a situazioni precedenti che aiutano i bambini ad attivare i propri meccanismi di coping. Informare, usa parole semplici per spiegare cosa è successo. Per normalizzare la situazione e confortarlo, non dovresti dire al piccolo che si sentirà bene, ma che dovrebbero essere al suo fianco quando ne ha bisogno, accompagnandolo.

Puoi leggere altri articoli simili a Come spiegare le catastrofi ai bambini dai 6 ai 9 anni, nella categoria Morte sul posto.


Video: Alessandro Barbero racconta Caporetto (Gennaio 2023).