Valori

Giochi per insegnare gli accenti ai bambini

Giochi per insegnare gli accenti ai bambini



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

L'accento non è lo stesso della tilde. Affinché i bambini non li confondano, devono prima capire come posizionare correttamente l'accento sulla sillaba accentata di una parola. In questo modo avranno una migliore comprensione di come scrivere correttamente l'accento quando appropriato.

Spieghiamo le differenze tra accento e tilde e ti diciamo come insegnare ai bambini a usare bene gli accenti attraverso il gioco.

1. L'accento: L'accento è la pronuncia che viene data ad una sillaba distinguendola dalle altre per una maggiore intensità, una maggiore durata o un tono più alto. La sillaba che ha il tono di voce più alto è chiamata tonica e il resto sono sillabe atone. L'accento a volte è scritto ea volte no, ma tutte le parole hanno un accento tonico.

2. La tilde: La tilde è un accento ortografico che ci dice dove dovrebbe essere la forza maggiore della voce, è sempre posta su una vocale e indica la sillaba accentata di una parola, ha la forma di una linea inclinata e va da destra a sinistra (´ ) l'accento fa parte della lingua parlata e l'accento fa parte della lingua scritta.

Nei seguenti esempi, le sillabe evidenziate in grassetto e maiuscolo sono sillabe accentate:

ILpiz, corrente alternatasa, iosa, moTOR, MUSculo, ca.MEnoNÚLtruffa, ño, macchinaTONNELLATA.

1. Il gioco delle mani: Affinché i bambini diventino più familiari, possiamo giocare con loro a battere le mani, saltare, un segnale concordato al posto della sillaba accentata delle parole scelte e spiegare che tutte le parole hanno una sillaba in cui evociamo il tono di voce . Troppa esagerazione quando si pronuncia la sillaba accentata aiuterà i bambini a differenziarla.

2. Cambia la sillaba accentata del luogo: Possiamo anche scegliere la stessa parola e cambiare l'accento del luogo in modo che vedano che suona diverso o che non ha lo stesso significato.

Tieni presente che a seconda di dove si trova la sillaba accentata, la parola sarà tagliente (il carico vocale va sull'ultima sillaba), grave (la carica vocale va sulla penultima sillaba), esdrújula (l'accusa vocale va sulla penultima sillaba) o sobreesdrújula (quando la carica vocale è sulla sillaba prima della penultima sillaba). E questa sarà la base per imparare a posizionare correttamente l'accento.

Possiamo usare questa poesia per spiegare ai bambini i diversi significati della parola cambiando il posto dell'accento. Ad esempio, con la parola dottore:

- Medico: prima persona singolare dell'indicativo presente del verbo medicar.

- Medicó: Terza persona singolare del passato perfetto indicativo del verbo medicare.

- Medico: 1. Si dice di quello relativo alla medicina o Persona che esercita la medicina come professione.

L'ACCENTO CATTIVO

Ho pensato con un accento malizioso

che ero molto annoiato,

cosa giocare tra le lettere

potrebbe essere divertente.

Tra le lettere saltò

sapendo che la sua presenza,

era estremamente importante,

Fare la differenza.

Ho una parola

dove non corrispondeva,

e ne ha alterato il significato

cercando quello che volevo.

Sulla prima sillaba

nel dottore è stato trovato,

ma saltando fino all'ultimo

in tagliente lo trasformò.

Medico

Sulla penultima sillaba

con me ha dormito per un po '

e ha reso la parola seria

finché non si è svegliato.

Medico

Poi al penultimo

è successo un altro piccolo salto,

e la parola prima della tomba

di esdrújula è cambiato

Medico.

E come è iniziato è finito!

Alti, bassi ed esdrújulas

dipende dalla tua presenza

Ecco perché è così importante

presta attenzione e sii paziente.

Per finire, vi lascio una frase di José Alfredo Reyes: "Qualcosa di piccolo come un accento può fare la differenza".

Puoi leggere altri articoli simili a Giochi per insegnare gli accenti ai bambini, nella categoria Apprendimento in loco.