Nuove tecnologie

Perché i bambini non dovrebbero giocare a Fortnite se hanno meno di 12 anni

Perché i bambini non dovrebbero giocare a Fortnite se hanno meno di 12 anni


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Nessun genitore con un bambino pre-adolescente o adolescente verrà colto di sorpresa se, analizzando la dipendenza causata dai videogiochi, si parla anche di Fortnite. Ed è che questo videogioco sta facendo scalpore tra i ragazzi e le ragazze di tutto il mondo. La sua popolarità è così grande che i genitori non possono fare a meno di chiedersi fino a che punto i nostri figli potrebbero essere dipendenti dal suo divertimento. E la verità è quella I bambini di età inferiore ai 12 anni non dovrebbero giocare a Fortnite.

Per saperne di più su Fortnite e sul grado di accettazione che ha tra i bambini di oggi, abbiamo parlato con la psicologa Borja Quicios che ha un contatto diretto con i bambini tra i 7 ei 17 anni ogni giorno. Nella sua esperienza, i bambini di queste età (nonostante l'ampia fascia d'età) amano giocare a Fortnite con i loro amici. Tuttavia, non tutti sono abbastanza grandi per provare questo gioco online. Secondo questo esperto, l'età alla quale i bambini giocano a Fortnite fino a 12 anni.

Al giorno d'oggi, vietare o impedire ai bambini di utilizzare dispositivi tecnologici come tablet, console o telefoni cellulari non ha alcun senso. Diversamente da, se il bambino non li usa sarà preso in considerazione raro di fronte alla società e può anche essere rifiutato. Dobbiamo capire che i videogiochi sono un altro tipo di gioco e che se combinato con altri tipi di modi di giocare è vantaggioso.

Per questo motivo sarà dall'età di 3 anni quando i bambini potranno fare esperienze con loro. È vero, però, che dai 3 ai 12 anni dovrebbero giocare a giochi che stimolino la loro immaginazione e capacità cognitive.

A partire dai 12 anni, i giochi più adatti ai bambini sono quelli che li consentono lavorare la strategia. Ed è che i bambini di questa età sono già in grado di sostenere l'attenzione e la concentrazione. Questa è precisamente l'età consigliata ai bambini per giocare a Fortnite, almeno dalla modalità Battaglia Reale. All'età di 12 anni, sono già più consapevoli di cosa sia la dipendenza dallo schermo e sanno che non dovrebbero mettere da parte altri compiti per giocare più a lungo sulla console.

Tendiamo a pensare che Fortnite sia più adatto ai bambini, poiché non ha immagini di sangue e l'estetica è simile a quella dei cartoni animati. Tuttavia, il gioco ha ancora un grado medio di violenza. In altre parole, l'essenza del gioco è ancora uccidere tutti ed essere un campione per farlo.

Borja ci racconta: 'Di recente uno dei bambini di 8 anni con cui lavoro, parlando di cosa avremmo fatto in vacanza, mi ha detto:'Io, gioca a Fortnite'(con un tono di sorpresa, il che implicava che non stesse contemplando altri possibili intrattenimenti per i suoi giorni liberi). Ho suggerito attività come andare al parco, giocare a giochi da tavolo, ecc. e la conversazione si è conclusa con: Borja, 'No Fortnite, No party' (senza Fortnite non c'è divertimento)! '

Ci sono diversi motivi per cui Fortnite crea così dipendenza per i bambini. Prima di tutto, è un gioco gratuito, quindi è più accessibile per i più piccoli (sebbene nel gioco si possano acquistare anche diversi elementi).

Tuttavia, il videogioco ha molti altri elementi che attirano questo tipo di pubblico. La grafica è di buona qualità, ha umorismo, ci sono alcuni balli che sono diventati popolari in tutto il mondo, i continui aggiornamenti con nuove opzioni di gioco o diversi tipi di "skin" (che devono essere pagati). In effetti, è così coinvolgente che ci sono già molti bambini che ricevono la paga in "tacchini", che è la valuta ufficiale del gioco.

Inoltre, essendo un gioco breve e veloce (dato che, ad esempio, nella modalità Battle Royal hai solo 'una vita') è facile cadere nella trappola di 'ancora una volta' o "un altro gioco". Quando i bambini imparano a giocare e sopravvivono, mettono da parte la sensazione di aver perso per avvicinarsi alla sensazione di "quasi vincere". Questo rende il desiderio di vincere molto potente e vogliono giocare di nuovo.

Di fronte alla paura di non sapere come separare ciò che è un hobby da una dipendenza, molti genitori si chiedono se i loro figli siano dipendenti dagli schermi. Lo psicologo Borja Quicios parla di dipendenza dal momento in cui luiI videogiochi sottraggono tempo ad altre attività come lo studio, lo sport o l'interazione familiare. Questo è quando possiamo iniziare a preoccuparci.

Allora cosa facciamo in modo che i bambini utilizzino gli schermi per meno tempo? Vediamo alcune chiavi.

1. Il divieto della console di solito non funziona
I videogiochi su dispositivi mobili, console, tablet e computer sono una realtà della nostra società e i bambini li adorano. Sarebbe totalmente improduttivo vietarne l'uso, soprattutto considerando che i videogiochi non sono dannosi di per sé. I danni che provocano dipendono dall'uso che ne viene fatto. Pertanto, sarà essenziale che genitori e figli usino il buon senso e "parlino la stessa lingua".

2. Metti regole e limiti ai bambini
Poiché il divieto non ha senso, è meglio che i genitori escogitino alcune regole e limiti. Per fare ciò, dobbiamo tenere conto dell'età dei nostri figli e di ciò che vogliamo ottenere.

3. Negozia con i bambini
Attraverso la negoziazione possiamo stabilire dei limiti su cui genitori e figli concordano. In questo modo, renderanno i bambini più disposti a rispettare le regole.

4. Offri alternative ai videogiochi
Quando sono adolescenti è più difficile per i genitori imporre la disciplina, quindi è consigliabile offrire alternative di divertimento all'aria aperta, sia con gli amici che in famiglia. In altre parole, è il bambino che deve trovare nelle attività alternative un piacere più grande che trovarsi davanti a uno schermo. Questo lavoro è la famiglia, la scuola e, in generale, l'ambiente che circonda il bambino. E non è facile, poiché richiede tempo e fatica.

5. Sforzo, tempo e pazienza
I genitori devono armarsi di impegno e pazienza affinché sia ​​più facile accompagnare i propri figli in questo processo di “disintossicazione”.

6. Chiedi aiuto a un professionista
Se abbiamo provato di tutto e il risultato non è stato favorevole, non dobbiamo aver paura di consultare un professionista.

Puoi leggere altri articoli simili a Perché i bambini non dovrebbero giocare a Fortnite se hanno meno di 12 anni, nella categoria Nuove tecnologie in loco.


Video: Scuola Guida Live - Sistemi di ritenuta (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Jessee

    Tra noi che parliamo.

  2. Hogan

    Questa è la preziosa moneta

  3. Shae

    Stampa ... sul muro nel posto più evidente !!!

  4. Sherif

    Non darmi il minuto?

  5. Westcott

    probabilmente sì

  6. Irven

    Messaggio meraviglioso

  7. Vudolrajas

    can anyone have a link to good quality?

  8. Laoghaire

    Credo, che non hai ragione. Discutiamolo.



Scrivi un messaggio