Malattie infantili

Test per sapere se ho il coronavirus e il trattamento da seguire

Test per sapere se ho il coronavirus e il trattamento da seguire



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Essere ben informati sul coronavirus, recentemente ribattezzato COVID-19, è il modo migliore per evitarne il contagio e, in caso di averlo, per superare questa malattia che in molti casi passa come una normale influenza. Ci sono molte domande su questo nuovo virus, ad esempio cosa sono test per sapere se ho il coronavirus, ed è per questo che, da Guianfantil.com, abbiamo proposto di darti i dati necessari per calmarti e che non ti lasci trasportare dallo spavento.

È bene ricordare che il coronavirus è un virus a RNA, cioè sono virus avvolti da un genoma di RNA a filamento singolo, e nell'uomo possono causare varie malattie, che vanno dal comune raffreddore alla SARS (sindrome respiratoria acuta acuto).

Queste infezioni di solito si presentano con febbre e sintomi respiratori. (tosse e dispnea o mancanza di respiro). Nei casi più gravi, possono causare polmonite, sindrome respiratoria acuta grave, insufficienza renale e persino la morte.

Attualmente stiamo vivendo una delle pandemie più aggressive con questo virus, che è stato chiamato 2019-nCoV. Pochi giorni fa il virus ha raggiunto il Sud America, dando così il primo caso in Brasile, e in Europa si sta diffondendo ad oggi attraverso Italia, Spagna o Francia.

Questo ceppo attuale non ha identificato la modalità di trasmissione, ma si pensa che passi da animale a umano e da umano a umano. Il contagio avviene generalmente per via respiratoria, attraverso le goccioline respiratorie che le persone producono quando tossiscono, starnutiscono o parlano.

La maggior parte dei coronavirus non è pericolosa e può essere trattata efficacemente. La maggior parte delle persone a un certo punto della loro vita contraggono questo virus, Sebbene siano più comuni in autunno o in inverno, possono essere contratte in qualsiasi momento dell'anno.

Quindi, se ho sintomi come tosse, febbre, difficoltà respiratorie, devo andare immediatamente in ospedale per eliminare questo virus, che viene fatto con una coltura della gola e del naso.

Siamo davvero tutti inclini a contrarre il virus, ma principalmente quelle persone che hanno viaggiato nei paesi colpiti e sono stati per più di 5 o 14 giorni (che è il tempo di incubazione prima di dare sintomi) e gli operatori sanitari, già che hanno contatti continui con questi pazienti infetti.

Attualmente ci sono ancora poche informazioni su questo virus, ma è stato dimostrato che i più suscettibili sono gli anziani e coloro che hanno una precedente malattia, come diabete, malattie cardiache, problemi respiratori o problemi immunologici, come cancro, leucemia, HIV, è In altre parole, il comune raffreddore può peggiorare molto più velocemente e causare gravi complicazioni.

Essendo un virus, viene trattato come tale, cioè cercando di abbassare la febbre e mitigare la tosse con il paracetamolo. Nel caso in cui fosse complicato da un processo infettivo come la polmonite, verrebbero utilizzati antibiotici, ma iniziare un trattamento con antibiotici non eliminerà il virus, poiché agiscono sui batteri.

Il protocollo da seguire dipenderà dal paese, ma la probabilità che il paziente rimanga isolato per il suo studio e, soprattutto, per evitare un massiccio contagio ad altre persone. Il periodo in cui si troverà in questa situazione può essere esteso fino a due settimane, poiché è il tempo di incubazione di questo virus

No, il contagio non è stato ancora dimostrato in questo modo, il virus non sopravvive sulle superfici per più di un'ora, quindi è sicuro ricevere pacchi dall'esterno.

Le misurazioni di base di tutti i virus, come spiegato dai Centers for Disease Control and Prevention, sono le seguenti:

- Lavaggio frequente delle mani, Principalmente con un disinfettante con alcool e sapone, poiché è stato dimostrato che questo può uccidere il virus.

- Misure di igiene respiratoriaIn altre parole, quando tossite o starnutite, invece di coprirvi con le mani, usate il gomito, evitando così di contaminarvi con goccioline di saliva e prevenendo la diffusione di qualsiasi virus.

- Evita i luoghi affollatiDa quando una persona tossisce o starnutisce, le particelle o le goccioline di saliva rimangono nell'aria, facilitando la diffusione a causa della vicinanza tra le persone.

- Non toccare gli occhi, la bocca e il naso se non si è lavato frequentemente le mani, poiché le mani potrebbero essere contaminate e causare complicazioni.

- Elimina il consumo di cibi di origine animale, crudi o poco cottiRicordiamoci che sono uno dei serbatoi di questo virus.

Se hai la febbre o la tosse, consulta il tuo medico per il trattamento e se hai una storia di recente viaggio in uno dei paesi con casi confermati o sei stato in contatto con persone che potrebbero averlo contratto, vai al tuo centro sanitario più vicino per fare la diagnosi.

Sì, ma ricordiamolo La maschera serve principalmente per proteggerci da qualsiasi virus che può essere trasmesso da goccioline di saliva, non solo dal coronavirus. Tuttavia, indossare una maschera non garantisce che non si contrarrà l'infezione.

Ricordarsi di lavarsi le mani prima di utilizzare la maschera e di indossarla correttamente. La bocca e il naso devono essere coperti senza lasciare spazi vuoti tra la maschera e il viso e per rimuoverli farlo da dietro, non toccare mai la parte anteriore. È importante sapere che dobbiamo fare un uso razionale delle maschere, principalmente usarle se ci sono sintomi respiratori acuti.

Puoi leggere altri articoli simili a Test per sapere se ho il coronavirus e il trattamento da seguire, nella categoria delle malattie dei bambini in loco.


Video: I dialoghi di Medical Facts - COVID-19 sta cambiando dal punto di vista clinico? (Agosto 2022).