Valori

Quali sono i controvalori e perché dovremmo insegnarli ai bambini?

Quali sono i controvalori e perché dovremmo insegnarli ai bambini?


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Mi è venuto in mente di parlare ai miei figli, soprattutto a quelli più grandi, di controvalori. No, non mi sbagliavo, ho detto "controvalori" e non "valori". Il fatto è che, a mio modesto parere, sapere cosa sono può essere di grande aiuto per migliorare i valori tanto necessari. Poi condivido con te quali sono i controvalori E perché penso che dovremmo parlarne e insegnarli ai bambini? Penseresti che sarei impazzito se ti dicessi che vorrei che imparassero a usare alcuni di questi "anti-valori"? Ti do subito le mie ragioni!

I valori, come ben sapete, sono norme socialmente accettate alle quali tutti noi dovremmo attenerci per vivere in pace e armonia. Ci sono molti valori da tenere in considerazione, ad esempio, tolleranza, rispetto, umiltà, gratitudine, amicizia ... e molti altri aspetti positivi che vogliamo per noi stessi e, ovviamente, per i nostri figli.

Se ne parliamo i controvalori dobbiamo dire che lo è l'opposto dei valori di prima. Semplice, vero? Abbiamo quindi che il controvalore dell'umiltà sarebbe l'arroganza o l'orgoglio; di tolleranza, intolleranza; dalla gratitudine, dall'egoismo; della verità, la menzogna; di pazienza, impazienza e così via con ognuno dei valori che conosci.

Hai già parlato ai tuoi figli dei valori e dell'importanza di integrarli nella nostra vita quotidiana? Sicuramente si. Ne ho parlato anche ai miei figli, e non solo, ma faccio anche tutto il possibile per dimostrare che a casa questi valori sono regole basilari che tutti devono seguire.

Devo dirti che mi piace sempre fare un passo in più, quindi ho deciso di parlare ai miei figli dei controvalori. Perché? Ti chiederai. Perché se sanno cosa sono e perché non sono bravi possono sempre evitarli.

Dobbiamo tenere presente, come dettagliato nel lavoro di ricerca di Noemí Candelaria per l'Università di La Laguna intitolato "Controvalori e storie nell'educazione della prima infanzia", ​​che dobbiamo insegnare ai bambini a distinguere tra il bene e il male. Poiché i bambini non hanno tante esperienze di vita quanto gli adulti, può essere difficile per loro separare ciò che è buono (valori) da ciò che non è desiderabile (controvalori). In questo modo, promuoveremo la loro autonomia e il loro senso critico per determinare ciò che considerano positivo e ciò che vogliono evitare.

Per farti un esempio te lo dico sempre Sottolineo l'importanza della condivisione e nel poco che l'egoismo si porta l'un l'altro. Faccio anche vedere loro la necessità di usare l'empatia, di mettersi nei panni dell'altro e di non ignorare i propri sentimenti. Un'altra cosa che cerco di far loro capire a poco a poco sono le basi dell'essere umili e lasciar andare l'orgoglio.

Dico loro molte volte che devi dire la verità. Certo, più di una volta e più di due mentono deliberatamente come i bambini piccoli che sono, soprattutto quando arriva il momento di lavarsi i denti e non si sentono come, "Mamma, li ho già lavati". "Non ci credo!" Rispondo sempre. La mia idea è che, nonostante queste piccole bugie, capiscano che la verità deve andare prima di tutto e che la menzogna, il controvalore, è di poco o niente.

Non giudicarmi, ti prego, se ti dico che ci sono una serie di controvalori che vorrei che i miei figli imparassero. Prima di leggere le ragioni che sto per darti.

1. Il controvalore dell'orgoglio
Ok, devi essere umile dentro e di fronte agli altri, ma a volte è bene che i bambini mostrino il loro orgoglio? Almeno credo di sì. Un sano orgoglio che li aiuta a rafforzare la loro autostima e fiducia in se stessi e che viene fuori soprattutto quando raggiungono obiettivi come un buon voto all'esame o un gol nella loro squadra di calcio.

2. Impazienza, un altro controvalore molte volte necessario
I piccoli sono impazienti per natura. "Mamma, dammi dell'acqua adesso, ho molta sete." "Sbrigati, voglio andare al parco adesso." Perché smettere di essere impaziente? Fa parte del loro carattere e può essere estremamente utile per raggiungere piccoli obiettivi personali come finire il libro o finire il foglio di lavoro.

3. Testardaggine, che non manchi mai!
Associo questo controvalore al saper dire di no. Recentemente abbiamo letto un libro a casa in cui Paula, un riccio testardo, si è sbarazzata di alcune cose dicendo che non avrebbe fatto come tutti gli altri, come dormire su un letto ad acqua o indossare vestiti festa (chiunque lo fa con così tanti picchi ovunque). Perché a volte un po 'di testardaggine torna utile?

4. E l'ultima ... diffidenza
Ora posso solo parlarti della sfiducia. Voglio che i miei figli imparino a fidarsi di se stessi, della loro famiglia e dei loro cari e voglio anche che sappiano che molte volte è importante diffidare di coloro che non conosciamo, non importa quanto gentili possano essere. D'altra parte, vorrei che tu sapessi che la sfiducia, nel tempo, può lasciare il posto alla fiducia.

E tu? Parlerai anche ai tuoi figli dei controvalori e di tutto ciò che significano? Condividilo con me!

Puoi leggere altri articoli simili a Quali sono i controvalori e perché dovremmo insegnarli ai bambini?, nella categoria dei titoli in loco.


Video: TAVOLETTA GRAFICA: Cosè, a cosa serve, quale compro? Fraffrog (Potrebbe 2022).


Commenti:

  1. Kazihn

    la frase incomparabile)

  2. Johnston

    Ti rendi conto, nel dire ...

  3. Dominick

    Che argomento adorabile

  4. Arashimuro

    Mi sono registrato sul forum per ringraziarti per il tuo aiuto in questa materia, forse posso anche aiutarti con qualcosa?

  5. Dorn

    E davvero creativo ... super! L'alcolismo codificante ti aiuterà!



Scrivi un messaggio