Rapporto di coppia

Ciò che i genitori divorziati non dovrebbero mai dire ai loro figli

Ciò che i genitori divorziati non dovrebbero mai dire ai loro figli


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Quando una coppia mette al mondo un bambino, entrambe le parti sperano di poter condividere insieme tutti i momenti che questa dolce creatura regalerà loro e costruire insieme un futuro per il piccolo. Questo è il timbro ideale che tutti i genitori sognano, ma ci sono momenti in cui le cose non sono come desiderato. L'uomo e la donna trovano disaccordi, entrano in crisi e decidono di divorziare. È una situazione di dolore e sofferenza per adulti e bambini, ma come possiamo mitigare questo danno nei nostri figli?Ciò che i genitori divorziati non dovrebbero mai fare o dire ai propri figli.

Dal momento in cui decidiamo da adulti che dobbiamo portare un bambino in questo mondo, dobbiamo essere consapevoli che la vita di quella piccola persona dipenderà da noi per i primi anni e che ciò che facciamo o non facciamo influenzerà notevolmente la sua realizzazione. come persona e come forgerà la sua personalità.

Se gli urliamo contro, se gli diamo tanti baci, se lo proteggiamo eccessivamente ... Nel bene e nel male, a seconda di come la guardi, la sua infanzia segnerà come il bambino è cresciuto. I genitori cercano sempre di fare del nostro meglio, ma quello che succede è quello i bambini non vengono con un libro di istruzioni sotto il braccio e ci sono circostanze in cui ci sentiamo sopraffatti e potremmo non farlo bene.

Come fai a dire a un bambino che i suoi genitori si separeranno? E che stiamo per divorziare? Trovare gli strumenti per questo è difficile e complicato. Coloro che sono passati attraverso questo dicono che, qualunque cosa facciamo, i bambini avranno un momento difficile, ma il tempo e l'intensità di quel dolore e sofferenza dipendono da noi.

María Teresa Puchol Soriano è un magistrato del Tribunale misto 1 di Huesca, Aragona (Spagna). Il tuo nome potrebbe non dirti nulla, ma se ti diciamo che il suo pseudonimo su Twitter è Lady Crocs forse le cose cambieranno, perché potresti essere uno dei 74.000 follower che ha su questo social network.

Recentemente ha pubblicato un thread su Twitter per parlare la sua esperienza come figlia di genitori divorziati, madre di figli di genitori divorziati e scrittrice di decine (se non centinaia) di divorzi, separazioni o modifiche di provvedimenti.

Ma non solo, ha creato una sorta di decalogo di cosa NON dire mai ai bambini quando iniziano le procedure di divorzioe ha voluto condividerlo con i suoi follower, ma anche con noi, con il nostro sito

È un testo che si sposa perfettamente con la realtà di tanti genitori e figli che vivono in una situazione causata da una separazione. Lei stessa ammette che è stato difficile plasmarla, 'Ero con l'idea da quasi un anno e non riuscivo a trovare il momento, ma alla fine l'ho fatto perché mi sembrava che potesse essere utile', ma eccolo qui.

1. Con chi vuoi andare, mamma o papà?
Mi hanno fatto questa domanda quando avevo otto anni e ancora mi riverbera nella testa. Quella decisione è presa dagli adulti, non dai bambini; E dovrebbero farlo in base alle loro circostanze ea beneficio del bambino.Se chiedi a un bambino questo punto in bianco, puoi creare una sorta di sentimento di lealtà verso l'uno o l'altro, che genererà un conflitto interiore. Riesci a immaginare che ti chiedano dei tuoi figli?

2. Papà / mamma mi ha fatto causa per il divorzio
Se la decisione viene comunicata in questo modo, uno dei genitori viene incolpato di averla presa e sta guidando ciò che il bambino dovrebbe sentire. Dovrebbero essere informati, ma amorevolmente e asetticamente. Sono più favorevole a dire cose come "ora ci frequentiamo e preferiamo vivere in un'altra casa", o "abbiamo smesso di capirci o di condividere le stesse cose" ... Ma non concentrarci mai su una di esse.

3. Papà / mamma ci ha abbandonato
Questa frase è devastante per lo sviluppo emotivo di un bambino. Se l'adulto si sente in questo modo, lascia che superi il duello, ma non è possibile fingere di condividere un sentimento di quel calibro con qualcuno che abbia un chiaro riferimento in entrambe le figure. Anche se senti che l'altro genitore è una cattiva creatura, è un'idea o un sentimento che dovrà essere condiviso con gli amici, i genitori, lo psicologo o il cuscino. Se il bambino deve scoprire di essere una cattiva creatura, lascia che lo faccia lui stesso. Alla fine della giornata è ancora una valutazione soggettiva.

4. Tuo padre / tua madre erano soliti ... dimmi ...
Le ragioni o i conflitti di separazione sono qualcosa che i bambini non dovrebbero sapere. Quando crescono e chiedono, se vuoi condividere le informazioni, finché sono bambini non dovresti parlare male dell'altro genitore. La cura e l'assistenza dei genitori è un diritto-dovere. Va goduto, ma è anche una responsabilità che va assunta. Come potrebbe essere fatto correttamente se il bambino va a casa di chi pensa di essere o è stato un mostro con l'altro genitore?

5. Lo farei, tesoro, ma i tuoi genitori non vogliono
Se ci sono discrepanze tra i genitori su una decisione, non dovrebbe essere comunicata in questo modo ai bambini, tanto meno se c'è una separazione in mezzo e un conflitto latente, perché genera risentimento del bambino sull'altra persona. In caso di conflitto su una questione penso sia meglio dire loro oggettivamente che non sei d'accordo su quella questione e che ne stai parlando per risolverla nel miglior modo possibile, senza incolpare e senza coinvolgere il bambino.

6. Dillo a tua madre / tuo padre
No, non credo che siano i bambini a dover comunicare eventuali controversie tra genitori. Penso che sia meglio rispondere a qualcosa del tipo "beh, ne parleremo io e papà / mamma e vedremo quale soluzione possiamo prendere".

7. Vado in tribunale perché ...
Queste informazioni, come le parole domanda, reclamo, avvocato e altri termini legali, i bambini non devono ascoltarle o conoscerle. Solo nel caso in cui debbano andare in tribunale a testimoniare. In quei casi, penso che la cosa migliore sia cercare di anticipare com'è l'edificio, dove racconteranno la loro storia ('dichiarare' no, è troppo tecnico per loro), con chi parleranno ... Anche fare un teatrino con le playmobil a casa con i diversi personaggi. Penso anche che sia molto importante togliere il ferro dalla materia, che non senta che la sua affermazione sia trascendentale per l'ordine mondiale (per un bambino questo è proprio lo sviluppo della sua vita in famiglia).

8. Tua madre / tuo padre non ci ama
No, questo non si può mai dire a un bambino. Potrebbe non amarti più, e potrebbe essere molto doloroso farlo, ma non dire mai una cosa del genere a tuo figlio. Sicuramente suo padre lo ama e, se no, lascia che lo scopra.

9. Non posso perché mio padre / mia madre non paga la pensione
I problemi finanziari degli adulti non dovrebbero essere condivisi con i bambini, se questo problema è causato dal comportamento di uno di loro a maggior ragione. In tal caso, lascia che il bambino lo scopra nel tempo.

10. Ci ha lasciati per un altro
Insisto sul fatto che i motivi della separazione non debbano essere comunicati ai bambini, ma questo in particolare in misura minore perché quell'altro / altro potrebbe finire per essere il patrigno o la matrigna del bambino e avere una cattiva percezione di quella figura non è appropriato.

Lady Crocs non finge di essere ciò che non è, psicologa, si limita a parlare di qualcosa che ha vissuto nella sua stessa carne e che vede ogni giorno per via del suo lavoro in tribunale. "Sono piccole linee guida basate su ciò che avrei voluto che facessero i miei genitori, cosa mi piacerebbe vedere in tribunale e cosa cerco di mettere in pratica con la mia vita".

Gli psicologi sottolineano l'importanza che i genitori mantengano una condotta e un comportamento corretti situazioni di separazione e divorzio, per dimostrare che sono persone civili. Le loro azioni avranno un impatto sul bambino e il loro impatto su questo dipenderà da come è questo processo e, anche, dall'età del bambino. Quindi influisce su un processo di divorzio in base all'età del bambino.

- Fino a tre anni
I bambini non capiscono cosa sta succedendo intorno a loro, ma sentono e percepiscono le cose che li circondano. Se c'è un'atmosfera rilassata, sarà felice; D'altra parte, se è difficile respirare, il comportamento del bambino sarà diverso. Pertanto, proprio come proveremo a non litigare e urlare davanti ai bambini più grandi, facciamo lo stesso con i più piccoli.

D'altra parte, va notato che notare l'assenza di un genitore e può essere irritabile. La paura dell'abbandono, tipica di questa fascia di età, può aumentare ed essere nutrita. Consiglio: non variare le routine in modo da sentire che tutto "rimane lo stesso".

Per i bambini di età compresa tra 2 e 3 anni, momento in cui il bambino sta facendo grandi progressi (mangiare da solo, parlare, togliersi il pannolino ...), un divorzio o una separazione possono rallentarlo o avere quelle che sono note come regressioni, ad esempio, pipì di nuovo a letto o balbuzie.

Le sue emozioni, le conosce, le identifica o le gestisce, saliranno sulle montagne russe e noteremo cambiamenti di umore molto repentini. I genitori non dovrebbero cercare di arrabbiarsi con lui e aiutarlo a canalizzare i suoi sentimenti.

- Da 3 a 5 anni
In questa fase di sviluppo, il bambino è particolarmente curioso di tutto ciò che lo circonda e non smette di fare domande. Forse, con la sua lingua straccia, ti chiede cosa c'è che non va. La cosa più importante in questi casi è trasmettere il messaggio che non è colpevole di nulla. Consiglio: vedi se cambia il suo comportamento con te, con i nonni oa scuola e dagli sicurezza.

- Dai 6 ai 12 anni
Triste, tradito e arrabbiato ... Ecco come si sente un bambino tra i 6 ei 12 anni quando i genitori gli danno la notizia. È difficile per loro accettare la situazione perché per loro è l'unico modo possibile e non possono immaginare la vita senza uno dei loro genitori. Sarà il momento di parlare molto con lui e spiegare tutto molte volte. Suggerimento: parla con i tuoi insegnanti a scuola nel caso notassero qualcosa di strano.

- Adolescenza
In un'epoca che sta mostrando qual è la loro personalità, il divorzio fa vacillare il mondo del bambino. Potrebbe spingerti al limite e fare "qualcosa di pazzo" per attirare la tua attenzione e cercare di farti invertire la decisione. Suggerimenti: parla con gli insegnanti e anche con i tuoi amici. Ora con uno dei suoi grandi punti di supporto!

Puoi leggere altri articoli simili a Ciò che i genitori divorziati non dovrebbero mai dire ai loro figli, nella categoria Relazione in loco.


Video: Studiare non basta. Tiziano Tassi. TEDxSSC (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Odom

    Mi scusi, ho rimosso questa domanda

  2. Woolsey

    È un peccato, che ora non posso esprimere - mi sbrigo sul lavoro. Sarò rilasciato - esprimerò necessariamente l'opinione su questa domanda.

  3. Faejinn

    Sono esperti in questo. Possono aiutare a risolvere il problema.

  4. Nikora

    la risposta eccellente, è compagna :)

  5. Yvon

    In esso c'è qualcosa. Ora è tutto chiaro, grazie per la spiegazione.

  6. Silvester

    Il tuo blog è il mio preferito



Scrivi un messaggio