Disordini mentali

Dieta ideale per bambini con epilessia

Dieta ideale per bambini con epilessia


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

L'epilessia è un disturbo del sistema nervoso caratterizzato dalla comparsa di convulsioni che si ripresentano con una frequenza indefinita e imprevedibile. Le convulsioni sono episodi di attività incontrollata e anormale dei neuroni che possono causare cambiamenti nell'attenzione o nel comportamento del bambino. C'è un modo per distanziare o diminuire l'intensità delle crisi epilettiche? Ti diciamo qual è il file dieta ideale per bambini con epilessia.

La causa dell'epilessia può avere origine in una lesione o disturbo che colpisce il cervello che il bambino ha subito durante la gravidanza della madre o al momento del parto, può essere ereditaria, manifestarsi a seguito di altre malattie come la meningite o avere un'origine completamente sconosciuta. Ciò significa che non è possibile prevedere un momento esatto di esordio e che può manifestarsi a qualsiasi età.

È una malattia abbastanza comune e secondo il Organizzazione mondiale della sanità si stima che 50 milioni di persone nel mondo soffrano o abbiano sofferto di epilessia ad un certo punto della loro vita.

I sintomi variano da persona a persona e vanno da lievi assenze, perdita di coscienza o tremori violenti. Generalmente, il tipo di crisi e la sua gravità dipendono dalla parte del cervello interessata.

Il medico è incaricato di esaminare il bambino e ordinare diversi test per confermare la diagnosi, come un encefalogramma, che misura l'attività elettrica del cervello. Possono essere raccomandati anche altri test che portano all'origine e alla causa di questa malattia, come esami del sangue o risonanza magnetica.

A seconda dei risultati ottenuti in questi test, verrà stabilito un trattamento e, sebbene ovviamente il trattamento dell'epilessia sia farmacologico, seguire una dieta corretta può aiutare a distanziare le crisi e diminuire la loro gravità.

È stato osservato sperimentalmente che dieta chetogenicaIn altre parole, una dieta ricca di grassi e povera di carboidrati può essere benefica soprattutto nei casi di bambini in cui il farmaco non ottiene l'effetto desiderato.

Circa il 40% dei bambini che hanno partecipato a questi studi ha mostrato una riduzione fino alla metà della comparsa di convulsioni ed erano più vigili e di umore migliore dopo aver seguito questa dieta per 3 mesi. Tuttavia, qualsiasi cambiamento nella dieta non dovrebbe essere preso alla leggera ma dovrebbe essere diretto da un professionista della nutrizione oltre al pediatra, in quanto può avere effetti collaterali.

Tradizionalmente, la dieta chetogenica prevede un apporto di grassi di circa 3 g per ogni g di un altro macronutriente (proteine ​​e carboidrati). È una dieta molto severa che lo richiede il bambino evita completamente, tra gli altri, pane, pasta o patate. Tuttavia, ci sono alternative più flessibili che hanno avuto successo.

Come raccomandazione generale, e senza seguire una dieta rigida come quella chetogenica, sembra dimostrato che una dieta con una maggiore inclusione di grassi rispetto a quella normalmente raccomandata sia benefica per i bambini con epilessia.

Le solite raccomandazioni suggeriscono non più del 25% dell'apporto energetico dai grassi, mentre per i bambini con epilessia, potrebbe essere consigliabile aumentarlo al 65%. Latticini interi anziché parzialmente scremati, pezzi di carne senza eliminare il grasso visibile o il pesce azzurro al posto del bianco possono servire ad aumentare la percentuale di grasso nella dieta del bambino.

Per quanto riguarda la carboidrati, questi dovrebbero essere a basso indice glicemico, cioè quelli che mantengono stabile il livello di glucosio nel sangue, senza modificarlo eccessivamente.

Sarà necessario selezionare verdure come broccoli, peperoni, carote o zucchine crude, frutta come ciliegie, fragole, pere o mandarini (quelli con la minor quantità di zuccheri semplici), pasta integrale e riso, frutta secca come noci o pistacchi, legumi come i ceci o la soia.

Come abbiamo accennato in precedenza, si tratta di una dieta diversa da quella che normalmente un bambino deve mangiare, quindi è necessario tenere conto di una serie di considerazioni prima di metterla in pratica:

- Devi parlare con il dottore. Non spetta ai genitori decidere da soli. Prima di cambiare o modificare la dieta del bambino, dovrebbe essere consultato con il pediatra.

- Non è miracoloso. Devi sapere che non è una garanzia al 100% di notare un miglioramento, ed è qualcosa che può funzionare in alcuni bambini, ma non in altri.

- Stabilire un programma di dieta. È un programma alimentare che, se funziona, il bambino dovrebbe svolgere anche fuori casa, ad esempio a scuola, quindi devi parlarne con lui.

- Possibili reazioni avverse. Trattandosi di una dieta che, ad esempio, include latticini, è necessario assicurarsi che il bambino non soffra di allergie o intolleranze.

Puoi leggere altri articoli simili a Dieta ideale per bambini con epilessia, nella categoria dei disturbi mentali in loco.


Video: Mai smettere di sorridere (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Boone

    This brilliant phrase is necessary just by the way

  2. Yoktilar

    Mi scuso per aver interferito ... Capisco questo problema. Discutiamone.

  3. Meldryk

    Ti offro di visitare il sito Web, che ha molti articoli sull'argomento di interesse per te.

  4. Oscar

    Sì, è tutto fantastico

  5. Kajimi

    Hai visitato una grande idea

  6. Emerson

    Confermo. Così succede.



Scrivi un messaggio