Condotta

Consigli di base per superare la temuta crisi dei 7 anni nei bambini

Consigli di base per superare la temuta crisi dei 7 anni nei bambini


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Hai già attraversato la crisi di 2 anni ... e sei sopravvissuto. Tuttavia, è anche comune parlarne la crisi di 7 anni, anche se ci sono bambini che lo attraversano un po 'prima, a 6 anni. L'infanzia dei nostri figli è piena di adattamenti e riadattamenti. Di squilibri, insicurezze, anticipi e battute d'arresto. Perché crescere è un processo di alti e bassi, di scoperta di limiti e possibilità. Una tappa da esplorare e, soprattutto, da sbagliare per imparare. Conoscersi e conoscersi.

E su questa strada verso la maturità, dove i bambini costruiscono gradualmente la loro personalità, le diverse crisi che attraversano sono necessarie per rivendicare il loro "io". Cioè, hanno bisogno di differenziarsi dagli altri e costruire il proprio modo di essere e, ovviamente, di essere nel mondo.

Durante questi 7 anni il cervello del bambino non ha smesso di svilupparsi ed espandersi. Quei piccoli esploratori stanno invecchiando e le loro possibilità di pensiero e di azione si stanno espandendo a un ritmo vertiginoso. Desideroso di libertà e autonomia è comune vedere come si ribellano ai limiti e alle norme che stabiliamo a casa.

Il loro linguaggio è ora molto più elaborato, quindi la rabbia e la frustrazione che provano per non essere in grado di ottenere ciò che vogliono, e che una volta esprimevano con il loro corpo attraverso capricci e capricci, ora sono in grado di verbalizzalo con imprecazioni, insulti o parolacce. Inoltre, è normale sentirli lamentarsi di quanto sia ingiusto ciò che accade loro.

È una fase in cui i sentimenti sono in superficie, non appena li vediamo saltare di gioia e tenere il broncio per qualsiasi motivo. Come vedremo di seguito, è normale trovarli lunatici senza che noi sappiamo bene perché. La verità è che sono molto sensibili a ciò che diciamo loro, sia lodi che punizioni, e si sentono feriti molto facilmente.

Tra i 6 ei 7 anni possiamo osservare che, dopo un periodo di relativa calma, c'è una nuova crisi dell'opposizione in cui i nostri figli:

- Si ribellano di nuovo contro l'autorità.

- Sono di cattivo umore senza sapere davvero perché.

- Piangono e si arrabbiano con relativa facilità.

- Fanno scuse.

- Sono ribelli, testardi e dominanti.

- Diventano più seri e premurosi.

- E si lamentano di quanto siano ingiuste le cose e che nessuno le ami.

Nonostante la preoccupazione che suscitano nei genitori, tutti questi comportamenti sono assolutamente normali e tipico di questa fase. Poiché, come abbiamo visto in precedenza, il cervello dei bambini di 7 anni è ancora in via di sviluppo, è ancora molto immaturo e rimane incompiuto.

A questa età, le loro capacità cognitive ed emotive sono ancora sono in costante crescita ed evoluzione. Il cervello del bambino non assomiglia affatto a quello di un adulto, poiché ha bisogno ancora di più tempo per configurare le strutture e l'esperienza necessarie per ottenere un maggiore controllo degli impulsi, pianificare meglio le conseguenze dei suoi comportamenti e capire il punto di vista altri.

Come abbiamo consigliato, educare significa permettere ai nostri figli di imparare a badare a se stessi e offrire loro gli strumenti necessari affinché possano diventare adulti responsabili nella loro vita. E questo accade per favorire la loro autonomia ma anche per stabilire con chiarezza e senza timori limiti e regole di convivenza.

Di fronte alla crisi dell'opposizione che potrebbe attraversare un bambino di 7 anni, i genitori dovrebbero provare:

1. La tranquillità!
È importante mantenere la calma di fronte alle esplosioni emotive che i bambini di questa età possono sperimentare. Comprendi che fanno parte del loro sviluppo e che hanno bisogno di modelli di ruolo per imparare a gestire tutte le emozioni che provano.

2. Adatta limiti e norme all'età
Ricorda che ciò che ci è servito in un momento evolutivo potrebbe non essere utile in un altro. Ora che sono in grado di fare di più da soli, richiedono nuove regole e limiti di cui devono essere consapevoli. Ma non esagerare, la premessa "meno è meglio" è fondamentale.

3. Sii costante e coerente
Dobbiamo essere costanti e coerenti nell'applicazione delle conseguenze in caso di mancato rispetto delle regole senza cadere nell'inflessibilità o nell'autoritarismo.

4. Non trascurare abitudini e routine
In questo momento sono assolutamente essenziali. Questa è una fase con nuovi obblighi scolastici e lavorare sulle abitudini, sebbene all'inizio sia costoso, consentirà loro di trovare la sicurezza e l'equilibrio di cui hanno tanto bisogno.

5. Ascolta, crea empatia ed educa emotivamente i nostri figli
Per questo, non c'è niente di meglio che essere un modello, perché educiamo di più con tutto ciò che facciamo che con tutto ciò che diciamo. Ascolta le sue lamentele e tutto ciò che ha da dire, fagli sapere che è importante per te, anche se questo non dovrebbe significare permettergli di fare ciò che vuole. Metti le parole alle loro emozioni e non negarle. Accompagnalo nei momenti di squilibrio, questo è quando ha più bisogno di te.

Puoi leggere altri articoli simili a Consigli di base per superare la temuta crisi dei 7 anni nei bambini, nella categoria Condotta in loco.


Video: Trattamento individuale del disturbo di ansia sociale (Potrebbe 2022).


Commenti:

  1. Faet

    Ti consiglio di guardare il sito Web in cui ci sono molti articoli su questo argomento.

  2. Staunton

    non! PUOI SOLO CONOSCERE IL PENSIERO POSITIVO!



Scrivi un messaggio