Condotta

L'errore dei genitori di sopprimere o nascondere le emozioni nei bambini

L'errore dei genitori di sopprimere o nascondere le emozioni nei bambini



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

I genitori tendono ad evitare qualsiasi sofferenza o dolore per i loro figli, proprio per l'amore che hanno per loro. Pertanto, quando si parla dell'emozione di gelosia per la nascita di un fratellino o di qualsiasi altro cambiamento, la tendenza è quella di essere vigili ed evitare il problema. Tuttavia, consentire loro di sperimentarlo e guidarli a non ritardare l'apprendimento è molto importante. Ed è quello nascondere, nascondere o reprimere le emozioni dei bambini è uno dei grandi errori dei genitori.

La gelosia è un'emozione che apparirà senza dubbio in misura maggiore o minore prima o poi nella vita di un bambino. La sfida per i genitori è come affrontarla senza intaccare la fiducia e l'autostima del bambino. In questo post vorrei condividere alcuni semplici passaggi che possono aiutarti a superare questa fase con successo.

Per i bambini la gelosia è un'emozione sconosciuta come tutte quelle che si presentano durante la loro crescita. Tuttavia, questo è molto speciale perché dietro c'è il concetto di amore incondizionato e il modo in cui viene dato e ricevuto. È normale che il bambino provi uno squilibrio emotivo quando condivide l'amore ricevuto da una persona cara, principalmente perché non lo percepisce come una condivisione, ma piuttosto come un modo per perdere l'amore.

Tutti a un certo punto della nostra vita si sono sentiti gelosi. È un'emozione che appare in modo che l'essere umano stabilisca sicurezza e valore in se stesso. Aiuta a trovare strumenti di conoscenza di sé per capire che l'affetto dei propri cari può essere condiviso e che non per questo verrà ricevuto di meno. In questa fase è essenziale che i genitori si coinvolgano in modo assertivo e trasmettano al minore il vero apprendimento dietro la temuta gelosia.

I bambini sperimentano questa emozione in diverse fasi della loro vita e per vari motivi. Alcuni potrebbero sperimentarlo alla nascita di un nuovo membro della famiglia, un nuovo amico e persino la gelosia dell'animale o di uno dei genitori.

Il gelosia durante l'infanzia È una delle fasi che si possono vivere con maggiore tensione in alcune famiglie. Il disturbo emotivo sperimentato dai bambini che ne soffrono si rifletterà in cattivi comportamenti, irritabilità, drastici cambiamenti nel comportamento e una varietà di sintomi che, se non risolti, influenzeranno le loro relazioni attuali e future.

Da li l'importanza che i genitori sappiano come rilevare quando sorgono queste emozioni, accompagniamo nostro figlio nel suo processo, convalidiamo quei sentimenti ed entriamo in empatia con i nostri piccoli. Ci ringrazieranno in futuro!

[Leggi +: 6 poesie divertenti che raccontano ai bambini le emozioni]

Puoi aiutare il tuo bambino a superare la gelosia o qualsiasi tipo di emozione "negativa" guidandolo a collegare le emozioni con le parole e quindi essere in grado di rilasciarle.

1. Osserva quando la gelosia (o altre emozioni) si manifesta e perché
Sapere e individuare quando si scatena la gelosia ti aiuterà ad essere più assertivo e quindi a trovare il momento e le parole giuste per guidarti a rilasciare l'emozione.

2. Parla al tuo bambino delle tue emozioni e di come ti senti
Far vedere al bambino che sei in grado di parlare delle tue emozioni gli aprirà la porta per parlare delle sue. Approfittane e spiega cosa significa amore incondizionato e che lo amerai indipendentemente da ciò che fa, dice o dalle persone che si uniscono alla famiglia o nell'ambiente. Digli come ti senti, fagli sapere le cose che ti piacciono di lui e quanto è prezioso. Anche cosa significa il cambiamento nel comportamento prima dell'emozione con cui hai a che fare.

3. Aiuta a dare un nome e ad accettare le emozioni
Il primo passo per liberare le emozioni è l'accettazione. Parla apertamente di ciò che sente naturalmente e di come il suo comportamento influisce sull'ambiente. È molto importante che tu non ti senta in colpa. Cerca di far riconoscere al bambino questa parola in lui e di esprimerla verbalmente.

4. Insegnagli a liberare le emozioni
Una volta che ha accettato questa emozione come parte del suo processo di apprendimento, chiedigli di esprimere verbalmente che sta rilasciando quell'emozione. Fallo come un gioco: digli di mettere un colore sopra, immagina che lo tenga in una scatola che poi terrà in un loft a cui non può accedere e poi chiedigli di esprimerlo verbalmente. (Stimola la tua parte creativa: puoi cambiare colore o forma per liberare l'emozione).

Osa essere creativo mentre aiuti i tuoi piccoli ad affrontare il mondo delle emozioni con assertività e amore! E non dimenticare, come afferma lo studio "Come insegnare ai bambini le loro emozioni", condotto dal Centro sui fondamenti sociali ed emotivi dell'apprendimento precoce, che "i bambini provano molte delle stesse cose degli adulti Ma la differenza è che i bambini molto piccoli in molti casi non hanno sviluppato l'autocontrollo e le abilità linguistiche che consentono loro di esprimere i loro sentimenti forti in modi accettabili per gli adulti ".

Puoi leggere altri articoli simili a L'errore dei genitori di sopprimere o nascondere le emozioni nei bambini, nella categoria Condotta in loco.


Video: INFANZIA: PRIMA VS ORA (Agosto 2022).